#FacileHack 2017, 10 giorni dopo

This article is also available in english

Alessandro Lai Alessandro Lai avatar

2 minute read

Dieci giorni fa è terminato #FacileHack 2017, la seconda edizione dell’hackathon organizzato da Facile.it. Tenere un evento di questo genere ci ha permesso di vedere all’opera e di confrontarci con tanti team molto eterogenei, composti da programmatori, designer e specialisti del marketing.

Il tema dell’hackathon di quest’anno è stata la connettività: il nostro portale propone la comparazione dei servizi di connessione ad internet, e ha deciso di porre questo al centro della competizione. I diversi team si sono quindi affrontati su questo tema, per trovare modi per migliorare il business di Facile.it e l’esperienza utente degli utilizzatori del servizio.

Miglioramento continuo

L’esperienza accumulata dalla prima edizione ci ha permesso di realizzare con facilità questo evento: così come ci piace applicarci nel nostro lavoro di tutti i giorni, abbiamo voluto ricercare un miglioramento continuo e progressivo anche nell’organizzare un hackathon, e questo si è rivelato un approccio vincente.

Uno dei punti che più ci ha convinto di questa edizione è stata la giuria esterna composta da professionisti molto esperti di diversi settori. Nonostante i pochi minuti (soltanto sette) a disposizione dei vari team per presentare la propria idea, è stata molto brava ad analizzare le varie soluzioni ed a proporre le giuste domande per sviscerare i punti critici di ogni approccio presentato.

Il team vincente

Il team che ha vinto la competizione è stato Orange Smile, con la proposta dell’assistente virtuale Facilino: la vittoria del team è stata decretata soprattutto dalla completezza della soluzione proposta, che andava dall’individuazione dei problemi, alla proposta di una soluzione, fino all’applicazione e al lancio sul mercato della stessa.

I vincitori si sono aggiudicati come premio un voucher del valore di 500 euro, per ogni componente della squadra, da spendere in formazione professionale attraverso i corsi di alto livello messi a disposizione dai partner LOG.ED, Ninja Academy e Fluentify. Puntare sulla formazione ci è sembrata una scelta importante e in linea con lo spirito della nostra divisione engineering.

E alla fine non possiamo che salutarvi e aspettarvi per la prossima edizione!